Migliori prodotti

Migliori minipimer 2019

minipimer

Il tuo minipimer si è rotto e ne stai cercando uno nuovo? Oppure non ne hai appena preso casa e stai acquistando i tuoi primi elettrodomestici? Vuoi conoscere del minipimer prezzi e caratteristiche? Se stai cercando informazioni su questo utilissimo aiuto in cucina, troverai in questa guida tutte le informazioni utili che ti permetteranno di scegliere il modello più adatto alle tue necessità. In commercio si trovano davvero migliaia di marchi e prodotti diversi e scegliere diventa spesso una sfida impossibile. L’unico modo per essere certi di acquistare il dispositivo giusto, è saperne valutare le caratteristiche e per farlo non occorre essere dei grandi esperti, basta spendere qualche minuto per leggere la nostra guida!

Cosa sono i minipimer?

L’utilizzo di diversi termini per indicare lo stesso prodotto, spesso crea confusione nella mente degli acquirenti: il minipimer non è altro che un frullatore a immersione, che in alcuni casi è chiamato anche mixer o mixer ad immersione.

Questi piccoli elettrodomestici sono di grande aiuto nella preparazione di alcuni alimenti, quali frullati, smoothie, creme, pesti e simili. Alcuni modelli permettono anche di tritare alimenti più duri e ghiaccio, oppure di montare gli albumi a neve con facilità e in breve tempo.

Come funzionano i minipimer?

I minipimer sono costituiti da un corpo motore, ovvero la parte che viene presa in mano dall’utilizzatore, alla quale è attaccato un manico con delle lame sulla parte inferiore. Impugnando il corpo, si immerge la parte con le lame nel contenitore in cui sono stati posti gli ingredienti da frullare e accendendo il dispositivo, le lame iniziano a ruotare a grande velocità, frullando e sminuzzando gli alimenti e mischiandoli tra loro per ottenere un composto omogeneo.

In cosa si distingue un minipimer rispetto ad altri prodotti simili?

A differenza dei blender, che sono i frullatori “a caraffa” che vediamo spesso nelle serie tv americane, un frullatore ad immersione offre diversi vantaggi quali la possibilità di utilizzare diversi contenitori, la possibilità di essere smontato e riposto con più facilità e la possibilità di utilizzare diversi manici oltre a quello con le lame. Spesso in dotazione viene offerta la frusta a filo, a volte anche un piccolo tritatutto per operare sui cibi più duri.

Un altro elettrodomestico simile al minipimer, è il robot da cucina, che offre in genere molti più accessori e lame di diverso tipo per operare su molti più tipi di alimenti e ottenere anche tagli particolari, come le carote alla Julienne. Non tutti hanno però la necessità di dispositivi così completi, che portano inevitabilmente anche a un aumento di prezzo: ecco quindi che i minipimer sono preferiti da chi desidera un elettrodomestico versatile, compatto e abbastanza economico.

Design e dimensioni dei minipimer

Blender e robot da cucina sono molto più ingombranti rispetto a un minipimer, in quanto il loro motore si trova all’interno di una base, sulla quale vengono poi riposti vari contenitori. I frullatori a immersione hanno invece il motore all’interno dell’impugnatura, che risulta più piccola e di forma più stretta e allungata. Il manico è estraibile e quindi anche la lunghezza del dispositivo può essere dimezzata, permettendo di riporlo con comodità anche in un cassetto. La lunghezza media si aggira intorno ai 40 centimetri, mentre larghezza e profondità sono in media di 7-10 centimetri. Il peso medio è di circa 1 Kg, ottimo quindi per tenere in mano il dispositivo senza fatica e per riporlo ed estrarlo con comodità.

In dotazione viene solitamente offerto un contenitore a forma di bicchiere in cui riporre gli ingredienti da frullare, ma possono essere utilizzati altri recipienti di diverse forme, grandezze e materiali, purché idonei.

Prezzo medio dei minipimer

Scopriamo ora del minipimer prezzi minimi e massimi. Se un minipimer professionale può raggiungere facilmente i 200 euro, uno per utilizzo domestico ha un costo medio intorno ai 50 euro. Stabilire il prezzo non è semplice, in quanto occorre tenere presente anche i vari accessori in dotazione: capirai che acquistare un frullatore a immersione per soli 15 euro può rivelarsi poco conveniente se poi se ne devono spendere altri 50 per acquistare frusta e contenitori, per questo bisogna valutare non solo la qualità e le prestazioni, ma anche gli accessori, evitando di spendere di più per avere accessori che sai non userai mai ed evitando al contempo di prendere prodotti molto economici che non soddisfano però tutte le tue necessità.

Come scegliere il miglior frullatore ad immersione in base alle proprie esigenze?

Il prezzo è sicuramente uno dei fattori determinanti nella scelta di un prodotto e lo abbiamo già esaminato in precedenza. Vediamo ora tutte le caratteristiche da cercare in una scheda prodotto per capire qual è il miglior frullatore ad immersione in base all’utente.

Motore

Per questo tipo di elettrodomestici troviamo due tipi di motore: quello AC e quello CC.

I motori di tipo CC sono più economici e vengono utilizzati su modelli destinati ad uso domestico, mentre i motori AC sono più costosi e montati sui modelli professionali.

La differenza è che un motore CC tende a surriscaldarsi e l’elettrodomestico deve essere utilizzato a intermittenza, non quindi in sessioni troppo lunghe e continue. Un motore AC sopportano invece sessioni di lavoro più lunghe e consumano leggermente meno anche durante un lavoro a pieno carico di potenza.

Dopo questa breve spiegazione è chiaro che chi prevede un utilizzo saltuario del frullatore per preparare ricette particolari, o anche un utilizzo quasi giornaliero ma di brevi sessioni (come per la preparazione di un frullato), può tranquillamente risparmiare al momento dell’acquisto scegliendo un modello con motore CC che, utilizzato quindi per poco tempo, non porterà sorprese in bolletta.

Se prevedi invece lunghi utilizzi, ti consigliamo di scegliere invece un modello con motore AC, in modo da non dover costantemente utilizzare il dispositivo a intermittenza, con notevole perdita di tempo e aumenti in bolletta.

Potenza

La potenza è sinonimo di alta prestazione: più watt possiamo raggiungere, più velocemente girano le lame e più facilmente si possono lavorare i cibi più duri. In un modello con motore CC è richiesta una potenza di 1200 W circa per poter sminuzzare alimenti duri come le nocciole, mentre per un motore AC sono sufficienti circa 800 W.

Lame

Le lame vanno valutate secondo quattro parametri: numero, profilo, materiale e inclinazione.

Più lame ci sono, più aumenta la superficie di contatto con gli alimenti, ottenendo così ottimi risultati e in minor tempo. La maggior parte dei frullatori a uso domestico monta quattro lame.

Il materiale di sostruzione è solitamente l’acciaio inox, robusto, resistente e adatto a stare a contatto con i liquidi.

Il profilo può essere liscio o seghettato e le lame possono essere piatte o inclinate.

Più sofisticato è il design delle lame e più il prezzo aumenta, ma al tempo stesso si otterranno prestazioni migliori.

Impugnatura

L’impugnatura deve essere comoda e offrire una buona presa. Alcuni modelli hanno dei rilievi antiscivolo, altri della gomma, altri ancora un manico in cui infilare la mano. Questo fattore va valutato principalmente in base alla preferenze personali e anche alla grandezza della mano: chi ha mani molto piccole dovrebbe optare per un modello molto slim.

Velocità

Ogni minipimer prevede una o più velocità, che possono essere impostate tramite un’apposita ghiera, tramite la pressione del relativo pulsante, o tramite una pressione manuale del pulsante più o meno profonda. In caso di più velocità disponibili, il libretto d’istruzioni riporta i consigli per la scelta delle impostazioni in base all’alimento da trattare.

Design

Abbiamo già parlato di dimensioni e tipi di impugnatura, ma non ancora dei colori. La maggior parte dei minipimer è di colore bianco, grigio o nero, ma si possono trovare anche modelli colorati e allegri. Se la forma generale è simile, alcuni dispositivo possono mostrare linee più o meno arrotondate e look tradizionali o più moderni e accattivanti. Questa scelta dipende molto dal tuo gusto personale e, grazie all’ampia offerta, troverai sicuramente un design di tuo gradimento.

Accessori

Molti produttori offrono diversi accessori in dotazione, i più comuni sono il bicchiere per gli ingredienti, il manico con la frusta e un mini tritatutto per gli alimenti più duri, ma non mancano anche altri manici come ad esempio quello che funziona da schiacciapatate.

Sicurezza

Gran parte della sicurezza si ottiene seguendo le avvertenze riportate nel libretto di istruzioni, ma al momento dell’acquisto è importantissimo controllare che il prodotto sia a norma e quindi marchiato CE.

Manutenzione e cura

Salvo accidentali cadute o difetti di fabbricazione (in quest’ultimo caso coperti da garanzia per i primi due anni), un frullatore offre prestazioni ottime per lungo tempo e non necessita di particolare manutenzione, ma piuttosto di una pulizia accurata dopo ogni utilizzo. I manici possono essere staccati e lavati comodamente con acqua e detersivi consentiti dal produttore, mentre il corpo motore, il cavo corrente e la spina non devono essere messi a contatto con fonti d’acqua e per la loro pulizia si dovrà utilizzare solo un panno morbido, eventualmente inumidito lievemente.

Dato che si ha a che fare con un prodotto elettrico, tutte le parti devono essere asciutte prima di essere utilizzate.

 

1. Kenwood HDP404WH Recensione

Kenwood propone un mixer molto accessoriato, adatto a chi desidera un dispositivo estremamente versatile.

Il peso dell’articolo è di 1,96 Kg e le dimensioni sono di 7,3 x 7,3 x 42 cm. Il design è sobrio ed elegante nei colori bianco e grigio.

minipimer

Le lame in acciaio inox offrono l’innovativo sistema Triblade, ovvero un gruppo di 3 lame con diversi gradi di inclinazione, per aumentare la superficie di taglio e operare su più livelli.

L’impugnatura è ergonomica e dotata di rivestimento in materiale antiscivolo.

Il motore da 800 W consente di operare anche su ghiaccio e tuberi.

La velocità è regolabile tramite rotella ed è inoltre presente la funzione turbo.

Il prezzo è superiore alla media, ma occorre tener presente che insieme al frullatore vengono offerti davvero molti accessori. Con il modello HDP404WH sono infatti inclusi un frustino, uno schiacciaverdure con due setacci da scegliere in base al tipo di verdura, un bicchiere graduato da 0,75 litri con manico e coperchio e infine il mini tritatutto da 0,50 litri. Il bicchiere è dotato di tappo, in modo da evitare la fuoriuscita di schizzi durante l’utilizzo ed è inoltre dotato di manico per mantenerlo fermo e stabile durante la frullatura.

Il manuale d’istruzioni riporta tutti i consigli per utilizzare il dispositivo in piena sicurezza e per mantenerlo in ottimo stato il più a lungo possibile. In particolare si ricorda che il frullatore non va utilizzato per più di un minuto di fila, ma usato a intermittenza e con pause per evitare il surriscaldamento.

I vari componenti e accessori sono lavabili anche in lavastoviglie, mentre corpo motore e cavo vanno puliti solo con un panno e tenuti alla larga dalle fonti d’acqua.

Vantaggi:

  • Varie velocità
  • Accessoriato
  • Utilizzo versatile

Svantaggi:

  • Tende ad incamerare acqua durante il lavaggio

 

2. Braun MQ735M Recensione

Un minipimer dal design accattivante di colore nero e argento questo proposto dal marchio Braun.

Il peso è di soli 839 grammi, con misure di 10 x 5,7 x 39,6 cm, che lo rendono leggero e compatto.

frullatore ad immersione

La potenza arriva a 750 W, è quindi montato un motore abbastanza potente per poter operare su vari alimenti. Il motore risulta inoltre molto silenzioso.

Il manico è ergonomico e dotato di superficie antiscivolo, in modo da offrire una presa salda e sicura.

Gli accessori possono essere tranquillamente lavati in lavastoviglie, rendendo più pratiche le operazioni pulizia a fine utilizzo.

Non vi sono velocità preimpostate, ma un unico tasto che permette all’utilizzatore di premerlo con più o meno forza per ottenere una velocità totalmente personalizzata. La velocità va scelta in base alla durezza dell’alimento e in base al risultato che si desidera ottenere: più si aumenta la velocità, più i cibi vengono sminuzzati in parti più piccole.

In dotazione dsi trovano: il manico con lame, dal design a campana che evita gli schizzi e che offre lame in resistente acciaio inox, un frustino utile per sbattere le uova, per montare gli albumi o per miscelare ingredienti liquidi, il recipiente in plastica senza BPA, graduato e con una capacità di 600 ml e infine il praticissimo mini tritatutto da 350 ml, con il quale si potranno sminuzzare cibi quali carote, carne o cipolle e ottenere il formaggio grattugiato senza fatica. Col mini tritatutto è inoltre possibile tritare anche il ghiaccio, funzione apprezzatissima per preparare smoothie e cocktails. Il dispositivo risulta quindi ben accessoriato e versatile.

Questo minipimer non è solo costruito seguendo le normative CE, ma anche secondo gli standard tedeschi, noti per offrire un’elevata qualità.

Vantaggi:

  • Qualità
  • Versatile
  • Leggero e compatto

Svantaggi:

  • Prezzo superiore alla media

 

3. Bosch MSM66120 Recensione

Il noto marchio Bosh presenta un minipimer versatile e dotato di svariate funzioni, utile a chi desidera un dispositivo unico per preparare diversi tipi di alimenti.

La potenza è di 600 W e le dimensioni sono di 6,2 x 5,5 x 39,3 cm per 948 grammi di peso.

frullatore a immersione

L’impugnatura è rivestita di materiale antiscivolo e ha una forma ergonomica che offre una salda presa.

Sulla parte superiore del corpo motore è presente una rotella per scegliere tra ben 12 velocità, inoltre è presente il tasto turbo per aumentare la potenza.

Il manico è facilmente smontabile grazie al pratico tasto “click”. Le lame presenti sono 4, lisce e a martello e costruite in acciaio inox.

Il colore del manico è argento, mentre il corpo motore è bianco con rivestimento antiscivolo e tasti grigi: un dispositivo semplice ed elegante che incontra il gusto della maggior parte degli utenti.

In dotazione vengono offerti il bicchiere graduato in plastica e l’utilissimo mini tritatutto, con il quale si potranno sminuzzare piccole quantità di cibi duri quali cioccolato e noci. Il frullatore può essere utilizzato anche con altri recipienti, purché idonei e con fondo liscio.

Per la pulizia è necessario utilizzare un semplice panno per la parte elettrica (corpo motore e cavo di alimentazione), mentre le parti removibili e gli accessori in plastica possono essere riposti comodamente in lavastoviglie. Se il corpo motore o il cavo di alimentazione risultano sporchi di residui di cibo, è possibile utilizzare qualche goccia di olio alimentare per trattarli.

Non mancano le misure di sicurezza: oltre al materiale antiscivolo per l’impugnatura, troviamo infatti lo spegnimento automatico in caso di surriscaldamento e l’azionamento tramite pressione continua del tasto.

Vantaggi:

  • Ben 12 velocità
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Mini tritatutto in dotazione

Svantaggi:

  • Non include la frusta

 

4. Braun MQ100 Recensione

Analizziamo un altro mixer del marchio Braun, questa volta più semplice ed economico.

Il modello MQ100 offre un prezzo molto interessante e conveniente, offrendo a chi non necessita di particolari accessori l’opportunità di portarsi a casa un prodotto basic di qualità a un buon prezzo.

mixer ad immersione

Questo frullatore a immersione si presenta di colore bianco con il tasto verde lime e con un bicchiere graduato in plastica trasparente da 600 ml.

Anche questo modello offre la tecnologia PowerBell utilizzata anche sui modelli di Braun di fascia più alta: essa prevede un frullatore la cui parte finale è a forma di campana e all’interno della quale sono montate le lame. In questo modo si riescono ad evitare gli schizzi.

Il manico in plastica risulta meno resistente rispetto a quelli in acciaio, ma risulta molto leggero ed economico.

Le lame sono affilate e in acciaio inox, testate per ottenere risultati impeccabili nella preparazione di passate e nella frullatura.

Il motore da 450 W non è tra i più potenti, ma è ottimo per chi non deve lavorare cibi particolarmente duri.

Le misure sono molto ridotte, con 10,2 x 15 x 20,3 centimetri, per 540 grammi di peso, ottimi valori per chi desidera qualcosa di pratico e piccolo.

La velocità è regolabile in base alla pressione esercitata sul pulsante di azionamento e risulta quindi personalizzabile dall’utente.

Per un utilizzo corretto occorre porre gli ingredienti nel recipiente, inserire la spina, immergere il frullatore negli ingredienti e premere il pulsante; una volta terminato l’utilizzo è sufficiente lasciare il pulsante e attendere l’arresto della rotazione, staccare la spina e staccare il manico, il quale può essere lavato comodamente in lavastoviglie. Controllare sul libretto i cibi con cui è possibile utilizzare il dispositivo.

Vantaggi:

  • Prezzo
  • Tecnologia PowerBell
  • Leggero e compatto

Svantaggi:

  • Prodotto basic

 

5. Braun MQ785 Recensione

Concludiamo con un altro minipimer del marchio Braun, il quale propone diversi tipi di frullatori di diverse fasce e più o meno accessoriati, offrendo così tante opzioni per i vari utenti e le loro necessità.

Il modello MQ785 ha un prezzo di fascia alta, ma offre innumerevoli opzioni e accessori.

minipimer prezzi

Il motore è silenzioso e con una potenza di 750 W, che permette di operare su diversi tipi di alimenti.

Come molti altri frullatori Braun, anche questo modello è dotato di tecnologia Smart Speed e PowerBell: la prima prevede un solo pulsante tramite il quale raggiungere diverse velocità in base alla pressione fatta su tasto, la seconda vele la parte finale dell’asta del frullatore a forma di campana, in modo da evitare gli schizzi.

Il dispositivo è in plastica, con asta e lame in acciaio inox resistenti e di ottima qualità. Il design è moderno e accattivante, nei colori argento e nero lucido.

Come altri modelli, anche questo minipimer offre in dotazione il bicchiere graduato, il frustino e il mini tritatutto. Il bicchiere è in plastica trasparente priva di BPA, è graduato e ha una capacità di 600 ml. Il minitritatutto ha invece una capacità di 350 ml e permette di tritare ghiaccio e altri cibi più duri. La frusta filo in acciaio inox permette invece di montare gli albumi, pan di spagna o pasta frolla. Oltre a questi accessori troviamo un altro recipiente simile al tritatutto, ma che serve invece per tagliare le verdure in modo comodo. Su questo accessorio è presente un cilindro, nel quale vanno infilate le verdure in verticale, in modo da ottenere tagli a rondelle o a listarelle. Questo accessorio può essere utilizzato anche per impastare.

Vantaggi:

  • Accessoriato
  • Rapporto qualità/prezzo
  • Mini tritatutto in dotazione

Svantaggi:

  • Prezzo di fascia alta